Recovery, quando ricominci e ricominciare a ricominciare.

Cioè, doccia, vestita, psicologa, pranzo al bar, saluto a sistra, parrucchiera e pipì cana.

Cioè, cortisone, ripresa, analgesico, ripresa, gastrite, nutrimento via cereali in scatola, la ripresa è lenta.

Le temperature aiutano con sbalzi da stanza a stanza e balcone che riescono a far esplodere in pochi minuti il meglio della Raynaud’s, edema e nausea… Caldo, gonfio, rosso, prurito, liquidi… Leggera brezza, freddo, blu, gonfio a tratti, a caso, mani e piedi blu/gialli/bianchi/reticolati (sono anche artistica).

Cioè, tutto questo per dire che chi ha malattie croniche, non diagnosticate, misteri medici, sintomi fastidiosi, in farmacia spende come da Tiffany, e/o si sta riprendendo da un ricovero, da un forse lungo periodo di malessere… Ho perso il filo, perché noi lo perdiamo spesso, si chiama brain fog.

E non usciamo spesso.

E non ci facciamo sentire. E ci facciamo sentire troppo perché pensiamo che non ci volete più bene.

Quando vediamo le vostre storie su Instagram siamo gelosi, diventiamo tristi e a volte ci sentiamo soli.

E sembra che ci diamo al vittimismo che nemmeno Giovanna D’Arco.

E delle volte non ci devovete parlare, poi altre non smettiamo noi perché ci ricordiamo che è meglio sdrammatizzare e ridere come iene di fronte alla sfiga.

E vorremmo parlare di più di come stiamo, ma odiamo correre il rischio di sentire platitudes come, vado a braccio: è un momento, è lo stress, somatizzi, rilassati, riposati, hai provato A to Z?, ma vivi un po’, anche io ho [inserire raffreddore, cuticola infiammata, robe da dottor House] e, per finire, il glorioso “non puoi darti una mossa?”.

E se questo post fa poco senso tornate su alla brain fog. Ma capiteci se potete, noi di solito capiamo perché soffrendo si diventa più empatici.

Grazie per l’attenzione, se siete arrivati fin qui vi elenco anche i miei amici conviventi 😮😛

Attualmente in ripresa da pericardite con versamento pericardico, in cura con cortisone, colchicina, toradol, gastroprotettori.

Qui si scopre una piccola malformazione che mi provoca

Fenomeno di Raynaud’s a caldo e a freddo (🍑).

Cervicale storta, nel senso che è dritta e protrusioni a gogo tra le vertebre.

Gastrite cronica.

Allergie a qualsiasi cosa vi venga in mente.

Cisti renale.

Un ovaio solo che l’altro se l’è mangiato via una ciste gigante che poteva o no essere brutta.

Edema ricorrente, causa non pervenuta.

Fibroma in femore destro, meglio se non cado.

Tendine sovraspinato destro sfilacciato tipo pulled pork da operare (prima o poi).

Crescite di cose dove non batte il sole, che anche loro potevano essere udio, ma abbiamo tolto e ora devo solo andare a trovare la dottoressa ogni sei mesi.

Legamenti ipermobili a cacchio, con ginocchia storte e rotule che sono stufe.

Occhi perennemente secchi, causa semi pervenuta.

Di sicuro dimentico qualcosa, voi ve la ricordate la brain fog di prima?

Advertisements

Comments, Comments Welcome

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.