London Boulevard, Farrell e Knightley nel ganster posh sulle rive del Tamigi criminale

Uscirà da noi a giugno, su per giù: uno dei momenti peggiori nelle sale e non ci si aspetterà qui un gran seguito di pubblico o critica. Certamente non è un thriller hollywoodiano, di sicuro non è attraente come i film di Di Caprio ma, passando in sordina, si rivela essere uno di quei film che potrebbero essere ricordati. Alla stregua di Ganster n.1. Gli inglesi (i britannici sarebbe più giusto dire) sembrano saper convincere con la descrizione vivida e crudele della loro criminalità; spocchiosa, vecchio stile e spaventosa è la mafia della “Londra di sotto”. Tanto delicata nei modi, quanto spietata nelle esecuzioni, proprio come questo filmetto gioiellino. Che è britsh, che per questo è posh, che per questo ci piace moltissimo.

La storia è quella di un uomo (Colin Farrel) appena uscito di prigione per aggressione. Le sue giornate sono spezzate dal tentativo di evitare il crimine, per non tornare dentro… o per non far di nuovo uscire qualcosa di nero e spietato. Poi ci sono la sorella alcolizzata e problematica ed un lavoro che certo non aiuta un facile ritorno alla normalità: guardia del corpo, guardia del corpo dell’eterea e reclusa Keira Knightley.

La possibilità di avere una vita normale, amore, tranquillità si allontana ad ogni tentativo di stare lontano da passato criminale.

Niente andrà a finire bene, non lo si spera dalla penna di William Monahan, autore dello script di The Departed e qui anche regista. Dall’inchiostro e dalla pellicola esce una Londra brutta, crudele, puzzolente di mafia e sangue.

Nel cast notevoli anche l’ottimo David Thewlis e Ray Winstone (Mr. French in The Departed).

Advertisements

Comments, Comments Welcome

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.