The Adjustment Bureau, the fedora dream

Uno di quei film che trasuda di cliché, ma che allo stesso tempo non è in grado di lasciare una cattiva impressione. 

Il cast è eccezionale, con un Matt Damon tra il temerario e l’impacciato – come ci piace di più vederlo – e una stupenda e simpaticissima Emily Blunt. Anthony Mackie da The Hurt Locker ci piace un sacco.

Un uomo e una donna che non possono stare insieme, la loro unione distrugge il “piano” di vita che il Capo ha scritto per loro. Sta agli “aggiustatori” aggiustare il corso degli eventi affinchè i sogni di entrambi non vengano distrutti, svaniti nelle pieghe del destino. Angeli, guardiani, agenti segreti, la polizia del destino. Avranno i due star-crossed lovers la forza di cambiarlo?

Quando è già scritto che sarai qualcuno, che ti aspetta un futuro importante, l’unica cosa che può farti cambiare scelte è l’amore.

La morale nel messaggio è già sentita, è degna quasi di un film di basso retaggio, ma la regia e le performance di tutti gli attori distolgono la mente dal concetto e lo spostano, più che volentieri, sull’azione e sull’eccellente fotografia.

E’ George Nolfi dietro la macchina da presa, la mente dietro The Bourne Ultimatum e Ocean’s Twelve, debutta alla regia con questo film.

The Adjustment Bureau uscirà in Italia a maggio. Tune in, ne vale la pena.

Advertisements

Comments, Comments Welcome

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.